Teatro19 è lieto di ospitare un progetto di teatrodanza che sta attraversando l’Italia intera, da nord a sud: il ProgettoItalia dell’associazione Liberamenteunico. CantiereItalia sarà uno stage intensivo aperto a tutti (professionisti e non) e avrà luogo nella sede di Teatro19 venerdì 2 (dalle 18:30 alle 21:30), sabato 3 e domenica 4 (dalle 10:00 alle 18:00) dicembre 2022.

La partecipazione sarà GRATUITA, ma poiché Teatro19 è un circolo ARCI sarà necessario essere tesserati (tessera ARCI 2022/23).

Informazioni ed iscrizioni: info@teatro19.com – 327 7596755 (telefonare dal lunedì al venerdì in orari d’ufficio oppure inviare sms o messaggio whatsapp)

 

ProgettoItalia nasce e ruota intorno ad una domanda che diventa un grande tema:

PERCHE’ L’ITALIA, A CUI NON MANCA NULLA, INVECE DI VOLARE ARRANCA SEMPRE?

E NOI CON LEI?

Partendo da questa riflessione, Barbara Altissimo indaga il «tema Italia» coinvolgendo in questo processo attori, danzatori, musicisti ed esperti di arte digitale.

Il progetto si realizza come un viaggio trasversale lungo la penisola, all’interno di contesti geografici e sociali molto eterogenei tra loro. Un’esperienza e un viaggio nella diversità del nostro essere italiani.

Un’immersione nelle geografie umane e fisiche, nei pregiudizi, nei luoghi comuni, nella noncuranza che talvolta riserviamo alla nostra Italia, nella scelta della partenza, della lontananza, nell’amore e in tanti altri sentimenti contrastanti che ogni singolo cittadino può vivere per lei.

ProgettoItalia è un viaggio, un percorso variopinto e multigenerazionale che non va alla ricerca di risposte e non vuole insegnare niente.

L’intenzione è piuttosto quella di porre delle domande, entrare in dialogo con tante realtà diverse ed aprire delle riflessioni su un tema così articolato e così trasversale.

Per «stanare» la bellezza, le contraddizioni, la complessità, la ricchezza, la miseria, la fragilità e la memoria di questa straordinaria terra chiamata Italia.

Per testimoniare, raccontare e diventare forse cittadini un po’ più consapevoli.

FASE 1 CANTIERITALIA

FASE 2 CANTO PER L’ITALIA

cantiereitalia

CANTIERITALIA

Questa prima parte sarà un viaggio vero e proprio lungo la penisola. Liberamenteunico offrirà un Cantiere, cioè un laboratorio gratuito di teatrodanza sul tema Italia.

Un Cantiere è uno spazio aperto a tutti, professionisti e non.

Un luogo dove si può lasciare spazio alla creatività individuale come immensa e preziosa risorsa artistica, dove si può improvvisare e dove si possono imparare alcuni linguaggi artistici come quello del teatro, della danza, della musica e del canto.

Un Cantiere è uno scambio: ogni persona che incontriamo ci lascia la sua  impronta  e  il  suo  sentire  personale  dell’Italia,  così  come  ogni territorio ci lascia la sua traccia.

In cambio, noi «lasciamo» ai partecipanti l’esperienza e l’acquisizione di alcune pratiche teatrali.

CANTO PER L’ITALIA

Una creazione, uno spettacolo dal vivo da intendere come restituzione del viaggio. L’Italia nelle parole, nel canto, nei corpi e nelle immagini in un lavoro corale e collettivo.

Un frammento di ogni singolo Cantiere entrerà in «Canto per l’Italia». Alcuni dei partecipanti incontrati nei CantierItalia confluiranno nello spettacolo.

L’intero progetto prevede la realizzazione di un video e di un testo, per documentare e testimoniare questo straordinario viaggio.

 

barbara-altissimo

Barbara Altissimo è artista e formatrice.

Inizia molto presto lo studio della danza classica e contemporanea perfezionandosi poi alla Martha Graham school di New York e all’American Musical and Dramatic Academy dove si diploma in musical theatre.

E’ diplomata naturopata con un master in Bioenergetica presso l’Istituto Riza Psicosomatica di Milano.

Tappa fondamentale che ha segnato la sua formazione e la sua direzione artistica è stato l’incontro con il teatro danza di Pina Bausch avvenuto attraverso la danzatrice Julie Anne Stanzak.

Lavora in America e in Italia come performer, coreografa, regista e docente. Tanti gli enti e gli artisti con cui negli anni ha collaborato.

Un incontro importante è stato quello con Valter Malosti, con il quale ha lavorato per lungo tempo.

Nel 2002 fonda Liberamenteunico, centro di ricerca, produzione e formazione teatrale che segue un percorso progettuale variegato e complesso.

Al centro di questa ricerca c’è l’essere umano, per un teatro che muove dagli impulsi che maggiormente hanno bisogno di raccontarsi utilizzando e affrontando linguaggi espressivi diversi e in cui danza, teatro e canto si integrano nella scena.

La proposta formativa è assolutamente rispettosa dell’individuo e della sua unicità. Da queste fondamenta nascono tutti gli spettacoli e i progetti svolti in questi anni.

Nel 2022 Liberamenteunico ha compiuto 20 anni e li ha festeggiati con VARIETÀ! CASA LU, un grande show che ha riunito in scena la sua grande famiglia artistica e umana.