L’OMBRA DI JOENES secondo studio di messa in scena

compagnia LaboratorioMetamorfosi/Teatro19

con Giovanni Lunardini, Roberto Lunardini, Francesca Mainetti
regia e drammaturgia Francesca Mainetti
musica dal vivo Angela Scalvini
luci e fonica Carlo Dall’Asta

in collaborazione con UOP23 Spedali Civili Brescia

con un ringraziamento per l’amorevole sguardo esterno di Roberta Moneta, Valeria Battaini, Nic, Giselda Ranieri

Un uomo solo, prigioniero di una casa senza pareti da cui non trova la forza di uscire, incatenato da riti quotidiani, voci, ricordi che gli appaiono davanti agli occhi, sogni. Su tutto il rapporto simbiotico e conflittuale con la sua ombra, la malattia, il gemello oscuro a cui Joenes attribuisce la responsabilità delle scelte sbagliate, delle strade non prese, dell’amore mancato. Nel secondo step della nostra ricerca sull’ombra affrontiamo l’amore. O meglio il bisogno d’amore, l’incapacità di amare, la tenerezza covata nel cuore e il terrore che l’Ombra la trasformi in violenza, la paura di amare per paura di fare del male. Forse solo imparare ad amare la sua Ombra consentirebbe a Joenes di uscire e testardamente provare ancora a sentire amore per la vita.

Dalle riflessioni degli attori: “ L’Ombra è la recita della mente, vuole dirti qualcosa, spinge a cercare la luce, la luce, la luce… perché senza luce l’ombra non esiste”

foto-adriano-treccani-lombra

Fotografia di Adriano Treccani

COMPAGNIA LABORATORIO METAMORFOSI

Laboratorio Metamorfosi è un progetto artistico-produttivo, una compagnia composta da 4 artiste professioniste (Francesca Mainetti, Roberta Moneta, Valeria Battaini, Angela Scalvini ) e da 9 non professionisti utenti e operatori del Cps2 di Via Romiglia, che condividono profondamente un percorso.

Il laboratorio dura tutto l’anno, con la finalità di una preparazione teatrale tecnicamente seria dei non professionisti e uno scambio e integrazione sincera fra utenti e artisti professionisti. Indaga temi che scaturiscono dal gruppo di lavoro, dando diritto di cittadinanza fra questi anche a sintomi e ossessioni.

Questa compagnia sperimentale affianca al lavoro di ricerca artistica quello pedagogico-educativo attraverso il laboratorio teatrale Base Creativa, condotto per altri utenti del Cps, da Francesca Mainetti insieme agli utenti-attori della compagnia.